• Home
  • Libri
  • Guida cinica alla cellulite: info e consigli sulla nemica n.1 delle donne

Guida cinica alla cellulite: info e consigli sulla nemica n.1 delle donne

Alte, basse, magre, in carne, a pera, a mela, lisce e ricce. Tutte le donne, o, se non tutte, sicuramente il 90%, combattono lo stesso, unico, nemico: la tanto odiata e democratica cellulite. E per farlo mettiamo in moto tutte le nostre energie e soprattutto la nostra inventiva. Dalle tisane diuretiche alle creme rassodanti, dalle compresse snellenti ai bendaggi drenanti, dalle sessioni di squat pazzo delle 18 di domenica pomeriggio fino alle sedute di fango fatte in casa (in cui si finisce, irrimediabilmente, con lo sporcare ogni centimetro quadrato del bagno!).

Ma fra tutti questi rimedi casalinghi, professionali, improvvisati o scientificamente testati, la confusione che si era creata aveva raggiunto dei livelli da caos primordiale, finché giunse lei: Cristina Fogazzi, aka “the one and only Estetista Cinica“. Paladina della giustizia e portatrice della verità, che dopo averci fatto sorridere con le sue vignette ciniche e i suoi blog post irriverenti, lo scorso anno è uscita in libreria con il manuale definitivo al male supremo: la Guida cinica alla cellulite edito da Mondadori e scritto in collaborazione con il Dott. Enrico Motta.

Slothilda GIFs - Find & Share on GIPHY

Combattere la nemica numero 1 delle donne (e delle loro cosce) non è mica un’impresa facile – anzi è quasi più difficile dell’evitare gli spoiler sulla prima puntata di Game of Thrones – e in tutto quel caos di metodi improvvisati l’Estetista Cinica scrive finalmente la verità, nient’altro che la verità, sulla Pannicolopatia edemato fibro-sclerotica, nome scientifico della cellulite, per gli amici P.E.F.S.

  1. La prima verità (non odiatemi) è che non tutte le donne hanno la cellulite (e mia sorella ne è un esempio, ma lei fa la ballerina classica e se ce l’avesse anche lei il mondo sarebbe proprio un posto orribile)!
  2. La seconda verità è che no, correre non serve a nulla per contrastare la cellulite.
  3. La terza è che bere 2 litri di acqua al giorno non fa passare la cellulite e non fa dimagrire.
  4. La quarta ed ultima verità è che le creme anticellulite (anche quella della famosissima marca de “La cellulite è una malattia”) non servono a una cippa.

Sotto sotto lo sospettavamo tutte, ma vederlo scritto nero su bianco è tutta un’altra storia. Le centinaia di euro spese tra creme e cremine “miracolose”, gli allenamenti disperati e i bicchieri di acqua trangugiati come se non ci fosse un domani sono finiti! Benvenuta era della conoscenza e della lotta ad armi pari!

Nella guida dell’estetista cinica non mancano mai le spiegazioni tecniche e gli approfondimenti scientifici (curati dal Dott.Motta) in cui finalmente si impara a conoscere realmente il nemico, le sue origini, le sue peculiarità, i differenti stadi ed anche i rimedi reali con cui contrastarlo. Ovviamente a renderlo accattivante e così piacevole da leggerlo (e rileggerlo per la seconda volta a distanza di un anno) è lo stile ironico ed irriverente, in una parola cinico, di Cristina, che senza mezzi termini né peli sulla lingua dice apertamente come stanno le cose. Esattamente come ha fatto da pochissimo sui social e sul blog cantandole a gran voce alle guru degli allenamenti “super-efficaci-dai-risultati-strabilianti-del-prima-e-dopo” e che in realtà altro non sono che un sapientissimo uso di PhotoShop e simili.

Ecco qualcuno ce lo doveva spiegare (e doveva convincerci) che quegli allenamenti intensivi di 6/7/8 minuti non ci fanno ottenere il fisico da statua greca in 12 settimane, ma soprattutto doveva ricordarci che le donne va bene che si prendano cura di sé, ma alla fine siamo molto, molto di più di culo e cosce (tonici o con la buccia d’arancia).

Curiosa, chiacchierona, giornalista per diletto, copywriter, lettrice instancabile, puntigliosa, a volte polemica. Amo l'odore dei libri nuovi e sul comodino ne ho sempre almeno 4/5 già iniziati.