• Home
  • Varie
  • Iniziare il nuovo anno con il primo viaggio da sola? Sì, lo sto facendo!

Iniziare il nuovo anno con il primo viaggio da sola? Sì, lo sto facendo!

Solo pochi mesi fa non immaginavo nemmeno gli enormi cambiamenti che mi ha riservato il 2019 e l’inizio del 2020, eppure eccomi qui: nella mia casa in provincia di Venezia, pronta a chiudere lo zaino che mi accompagnerà nel mio primo viaggio da sola, che mi sono regalata prima di iniziare una nuova sfida lavorativa.

Detto – anzi, scritto – così sembra davvero tanto, quasi troppo tutto insieme, ma è esattamente quello che mi è successo e sta ancora succedendo. Sto rivoluzionando la mia vita in un modo che mesi fa non avrei nemmeno immaginato. Da agosto ad oggi è cambiato talmente tanto che il vecchio detto “anno nuovo, vita nuova” calza a pennello. 

Mentre guardo la finestra penso che per quanto si possa programmare il proprio percorso, non si sa quasi mai con certezza la fermata a cui scenderemo, perché basta un secondo per sceglierne una diversa e cambiare di punto in bianco il proprio viaggio.

Le esperienze concluse, la routine del passato e la precedente quotidianità sono molto più che un ricordo sbiadito e così lontano nel tempo, ma così vivide da tenermi compagnia nelle nuove sfide che sto affrontando. Prima fra tutte il viaggio di domani. 

Nonostante alcuni non comprendano la mia scelta di partire, io sono così elettrizzata e tesa che potrei non dormire stanotte. Partire da sola è un sogno nel cassetto che avevo da tempo: misurarsi e scoprire se stessi in nuova città, guardare orizzonti nuovi solo con i propri occhi vedendo molto più dei palazzi, ma anche una parte di sé a cui non avevamo mai prestato attenzione.  Non sono un travel blogger e quindi non vi racconterò passo passo ogni singola cosa che vedrò, ma sono certa che il viaggio di domani sarà un altro piccolo cambiamento in un fiume di trasformazione.

Ho letto tantissimi articoli su Basilea – la meta del mio viaggio – ho segnato tanti luoghi su Maps e conosciuto virtualmente Ingrid, un’architetto italiana che vive lì da un po’ di anni e che mi ha passato tanti consigli preziosi su palazzi e percorsi fuori dal comune da vedere assolutamente. Nonostante io abbia programmato quasi tutto, mi aspetto sempre un cambiamento improvviso, che – come è stato per la mia vita – mi riveli molto più di quello che avrei potuto immaginare.

Quindi auguratemi Buon Viaggio e vi racconto al mio ritorno!

 

Curiosa, chiacchierona, giornalista per diletto, copywriter, lettrice instancabile, puntigliosa, a volte polemica. Amo l'odore dei libri nuovi e sul comodino ne ho sempre almeno 4/5 già iniziati.