Marketing & Co: Lettere vincenti

Da oggi il blog Vittoria Scrive dà il benvenuto a un’altra rubrica, mi auguro interessante per molti di voi: il mondo del Marketing & Co (dove Co sta per Copywriting).

Come saprete avendo letto la mia bio (e l’avete letta tutti, no?!) lavoro come copywriter in un’agenzia di comunicazione nella mia città e proprio tramite la stesura di headline, payoff, copy, brochure e flyer ho potuto unire la mia passione per la scrittura con il magico e alquanto misterioso mondo del marketing.

Lo ammetto subito, all’inizio non è stato così facile. La mia idea di “lavorare con le parole” era un po’ romantica e fantasiosa: mi immaginavo qualcosa che fosse a metà tra i poeti maledetti e gli inviati speciali, ma in realtà è molto diverso. Le parole, le storie, i protagonisti, i conflitti e gli antagonisti: sono tutti diversi. Sono stati il Nuovo Mondo, ancora lussureggiante e da scoprire.

E se vi trovate in questa situazione alla Cristoforo Colombo o semplicemente siete appassionati di marketing, soprattutto quello digitale, questa nuova rubrica fa al caso vostro.

Il primo libro di cui voglio parlarvi è Lettere vincenti. Come utilizzare alcuni segreti del Direct Marketing di Gianni Lombardi. Pubblicato nel 1996 da Lupetti Editore potrebbe sembrarvi un po’ antiquato. “Che spunti mi può dare un libro che ha più di 21 anni?” – già vi sento chiederlo!). Moltissimi, perché lo stile è come un tubino nero: non passa mai di moda e vi farà fare una bella figura.

In questo piccolo manuale di poco più di 100 pagine vi svela i trucchi del buon copy: dalle strutture perfette per le lettere, ai consigli su come scrivere un titolo che resti impresso, dal metodo di lavoro per non restare a corto di lavoro alla grande opportunità che si cela dietro un buon P.S. A parte qualche il capito sulle allora nuovissime email, i consigli che da Lombardi in queste pagine sono preziosissimi, sia per neofiti che per copy d’esperienza. 

Infatti scommetto che non tutti sappiate cosa sia l’Indice di Flesch o la Struttura Aida (eh no, non mi riferisco all’opera di Verdi) e passare qualche oretta a rispolverare figure retoriche e vecchi trucchetti insieme a Lettere vincenti per me è stato molto divertente.

Lo trovate su Amazon.it ha un prezzo veramente ridicolo (meno di 5 euro!!!), per cui che aspettate a metterlo nel carrello?

 

 

 

Curiosa, chiacchierona, giornalista per diletto, copywriter, lettrice instancabile, puntigliosa, a volte polemica. Amo l'odore dei libri nuovi e sul comodino ne ho sempre almeno 4/5 già iniziati.